Sabato 20 Giugno 2009. Ore 17.00. Via Bergognone 59. Zona Tortona. Milano. L’appuntamento è con Giorgio Armani e le sue creazioni per l’Uomo targato P/E 2010.

La collezione Giorgio Armani è all’insegna del classicismo, declinato in un messaggio costante di eleganza. Una sicurezza di scelte e di gesti che questa stagione si esprimono attraverso il colore, diventato il protagonista dell’estate, e i macrodisegni, fortemente Armani.

Irrinunciabili, i grigi offrono un mix di fantasie, dalle camicie con armatura maschile alla cravatta, che scolpisce la figura ma a volte sembra scomparire sullo sfondo. Una storia di righe movimenta gli abiti, in un gioco di grafismi che comprende anche le scarpe. Colora il tempo delle vacanze e delle lunghe giornate di sole, la gamma degli avana, con un tocco di luce in superficie e i riflessi della seta sul lino. Abiti di gusto metropolitano trovano leggerezza in questi colori chiari, luminosi, e in accessori sciolti, come la camicia che ricorda un piccolo bomber e la giacca sfoderata, di pelle trattata con effetto used.

Interessante la presenza del denim, leggero e trattato, che dona un aspetto inconsueto ai completi, provvisti anche di gilet. Gli azzurri delle camicie, con micro fantasie geometriche che dalle righe spaziano agli azulejios, sottolineano l’allure dei completi bianchi. Il blu majorelle a contrasto o in sfumature dà allegria senza banalizzare. Per una camminata sportiva, le scarpe stringate bicolore con inserti di corda, le intrecciate di pelle come paglia di Vienna e gli scarponcini alla caviglia di pelle conciata tipo razza.

Le connessioni metropolitane sono il lite motive di Emporio Armani Uomo, che vede la moda come una forma di internazionalità. Come il piacere di mescolare sensazioni, che diventano colori, e impressioni, che diventano forme. Un gusto giovane, “personalizzato e pensato” – afferma Giorgio Armani – “determinato a scegliere una strada e a farla propria attraverso una sua eleganza naturale”. Un ritratto della generazione individualista, forte dei suoi talenti, che vive un nuovo senso del gruppo, inteso come connessione, rete tra Paesi diversi, lavori, stili e città.

C’è un gusto innovativo, nell’aria, che cambia anche la creatività. Si affermano il nuovo abito di lana light, scattante ed extrafine, nei toni freddi del grigio, abiti di cotone, trench e parka di lana tecnica, termosaldati, con interni impeccabili come l’esterno. Tessuti microforati, declinati in fantasie e colori inediti, vivono in un’atmosfera imprevedibile come quella di una città orientale di grande avanguardia. Gli abiti formali abbandonano ogni tono da cerimonia. E ancora l’arancio come colore di attrazione e contrasto con bianco e nero. Un tocco zen, con pois a contrasto e sfumature tra grigio fumo e acqua, caratterizzano magliette, bermuda, cardigan setosi, camicie, giacche formali e informali.

ilovezonatortona
La Redazione di I Love Zona Tortona.

Similar Articles

0 thoughts on “Armani – Milano Moda Uomo P/E 2010

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.