Per la Design Week 2015 di Zona Tortona il Superstudio Più presenta l’inedito concept espositivo Superdesign Show, che prende il posto e incorpora il Temporary Museum for New Design del 2009. Progetto di Gisella Borioli, con la direzione artistica dell’architetto Carolina Nisivoccia, il contenitore di 10.000mq unisce alle grandi esposizioni emozionali di brand italiani ed internazionali, soluzioni innovative per il miglioramento della vita, mostre tematiche di mondi complementari al design e una selezione esclusiva di art-design e di installazioni da vivevre. Nuovo anche il logo disegnato dall’art-director e artista Flavio Lucchini, per raccontare la nuova era del design al Superstudio Più, che nell’anno dell’Expo festeggia i suoi 15 anni come promotore del Design Internazionale.

 

Open Your Mind! è l’invito di Superdesign Show la cui proposta nel panorama del design internazionale del Fuorisalone è divisa in tre grandi aree tematiche.

>Tempoary Design: quasi un museo fatto di arredi, oggetti, materiali e altro ancora presentati attraverso i nuovi linguaggi della scena artistica contemporanea e le meraviglie della tecnologia con la collaborazione di importanti creativi internazionali. Marcel Wanders per LG Hausys (Corea del Sud) presenta una spettacolare installazione sensoriale dove ragione ed emozione si incontrano. Asahi Glass Company (Giappone) crea, con il contributo di Norihisa Kawashima e Keika Sato, un labirinto di vetro che evoca la nascita di un ghiacciaio in cui proiezioni di luci e immagini generano una nuova interazione fra persone e informazioni. Una imponente onda in movimento alta più di 3 metri conduce al mondo di Hyundai (Corea del Sud) grazie alla collaborazione con lo scultore statunitense Reuben MargolinAisin Seiki (Giappone) con le sue tecnologie d’avanguardia dà vita ad un’installazione filosofica, per una mobilità avveniristica applicata al mondo dell’arredo.

Giovanni Gastel per la Design Week 2015
Videoinstallazione firmata Giovanni Gastel e Marco Pozzi per Pietro Travaglini Design.

>The Galleries: aziende del design contemporaneo tra le più affermate ed innovative presentano le loro creazioni in “gallerie” dedicate. I proggetti sostenibili di Vitamin Design, con l’elegante e leggero tavolo-farfalla, Ornamenta e la decorazione ceramica ad elevata sartorialità sintesi tra arte e materia. Hyundai Card che mostra l’evoluzione del design della carta di credito in 10 anni di storia, da mero mezzo di pagamento a esperienza anche estetica e sensoriale. GioPagani sperimenta il linguaggio dello stile e del fashion-interior design in una collezione couture. Le ultime tendenze di light design sono espresse da Beau&Bien, luci gioiello e luci scultura con cristalli rilucenti e magicamente sospesi nello spazio. Estetica contemporanea e ritorno alle origini definiscono l’arte del tappeto del grande designer tedesco Jan Kath. Ed infine una straordinaria videoinstallazione del designer Pietro Travaglini e Giovanni Gastel, uno dei più grandi fotografi italiani, che ha il suo studio proprio al 16 di Via Tortona.

>The Wolrd is Here: Uno scenario total-white in mezzo a cui scorre un fiume ci porta all’interno della produzione di design contemporaneo made in China, a firma del colosso di furniture design Red Star Macalline. Ispirata dalle piccole e grandi cose del fiume della vita, la collezione di pezzi d’arte per arredare di Tipart, che opera da più di 20 anni nel settore dell’arte applicata al design. E ancora l’alta manifattura italiana di Former, con un rivoluzionario progetto di pareti divisorie. Riflettori puntati sulle nuove espressioni del design in Giappone, Corea, Spagna, Israele, Francia, Serbia, Ungheria, Emirati Arabi.

Superdesign Show sarà caratterizato inoltre da:

Selected Objecs: in vendita diretta sul sito www.dalani.it nella speciale sezione Superstudio Selection, sarà possibile acquistare la selezione open mind di Superdesign Show che vede tra le altre Biomegacon la bicicletta che il MoMa ha inserito nella sua collezione; la porta che diventa letto di Tac Design; le lampade di Cozì Studio con tessuti in stampa 3D della consistenza del pizzo. A ciascuno il suo colore, secondo Sikkens, con 10 palette per 10 tipi di carattere della personalità umana. Desjoyaux esalta il lusso accessibile di una Piscina d’Artista. E ancora: origami d’acciaio e colori vibranti nella collezione di Grado Furniture Design; le soluzioni “flat” per appoggiare libri e oggetti di Lettera G; le lampade di metallo tagliato al laser del tedesco Jens Otten; gli oggetti tecnologici e interattivi di Digital Habits.

Ki.D.S., Kids Design at Superstudio: un nuovo dedicato al mondo del bambino, in collaborazione con Paola Noè, che vede coinvolti i marchi Blue Monkeys Distribution, Eco and You, Flavio Lucchini Art, Nidi, Krethaus, Studio delle Alpi e unduetrestella design.

Art-Design, Arte o Design? : una commistione tra arte e design che vede protagoniste la collettiva di artisti e designer Islamopolitan (Islam + Cosmopolitan) del Maraya Art Centre di Sharjah, Capitale della Cultura Islamica nel 2014 che indaga il rapporto tra Islam e Design secondo un approccio multidisciplinare e ironico (la mostra rimarrà aperta per Expo2015, dall’1 al 14 maggio). Nella galleria d’arte di Superstudio MyOwnGallery, la mostra Imagination, a cura di Gisella Borioli e Lella Valtorta, propone un dialogo fra arte e design con opere dell’artista residente Flavio Lucchini che trovano analogie, corrispondenze, riflessi nei pezzi unici o limited edition di Dilmos, SlideArt, Hand Artis Fabrica,Piazzadispagna9, Tacloban Prevails.

Materials Village: l’hub internazionale dedicata ai materiali che vedrà protagonisti Florim, Turkish Ceramics, Coalesse, 3M, Oikos, Finproject, Elitis, Tile Skin, Oltremateria, Carmon@Carbon, Marcello Cerasuolo, Arpa Industriale, Favini Pelma.

Supertextile: Acrylic Couture, Arte-fatto, Edelgrund, Lisa Corti, Manuel Canovas SoFarSoNear per la prima installazione dedicata al tessuto d’arredo.

Outside-Outsiders: sul Roof di Superstudio Più il “Terzo paradiso – Coltivare la città” di Michelangelo Pistoletto che da orto sul tetto si trasforma in una risaia e spazio dedicato al dibattito sui temi uomo-natura-design-nutrimento. Ivanka presenta invece la sua casa di cemento interattiva che dimostra tutte le applicazioni e le finiture straordinarie di questo materiale.

Superstudio Più, Design Week 14 – 19 Aprile 2015 | Via Tortona 27, Milano

Loading
Center map
Traffic
Bicycling
Transit
Google MapsGet Directions
Roberta Ferrazzi
Benvenuto in ILoveZonaTortona.com! Ho fondato questo online magazine nel 2009, dopo essermi trasferita in Zona Tortona, che è subito divenuta casa. Quando non sono nella mia Egg chair a scrivere del mio quartiere preferito, mi occupo di consulenza in comunicazione e con Shake your S aiuto le aziende a migliorare la loro immagine online e offline.
http://www.shakeyour-s.com

Similar Articles

Leave a Reply