Se vi trovate a Milano per la Milano Design Week 2018 sicuramente vi starete chiedendo “Cosa vedere al Fuorisalone 2018?”. E’ la domanda che si pongono tutti, perché tante sono le proposte in città e il tempo a disposizione è sempre troppo poco! Vediamo allora quali sono le cose da non perdere al Fuorisalone di Via Tortona e dintorni.

Fuorisalone 2018: cosa vedere

Sony (Via Savona 56)

L’esposizione “Hidden Senses” del design Center di Sony Design è l’unica in Zona Tortona ad essersi meritata il Milano Design Awards 2018 nella categoria “Best Playfulness 2018”. Ed ecco la motivazione: “Per la riscoperta dei sensi attraverso le infinite interazioni con gli oggetti d’uso quotidiano, trasformati in sofisticate opportunità di gioco e “magie”, dove finalmente la tecnologia non fa più paura”. Nello spazio Sony ho finalmente trovato quello che cercavo in questa Design Week: l’applicazione della tecnologia più evoluta alla vita quotidiana. Un salto nel futuro, che è proprio dietro l’angolo. C’è sempre un po’ di attesa per entrare, ma ne vale la pena 😉 .

Moooi (Via Savona 56)

Marcel Wanders e la sua squadra di creativi sono ormai degli habitué del Fuorisalone di Zona Tortona. Niente grandi fotografie per questo anno, ma un’atmosfera in penombra in cui i divani si perdono nella tappezzeria ton sur ton e i grandi lampadari la fanno da padrona. Il tema dell’esposizione di questo anno del brand olandese Moooi è A Life Extraordinary.

Superstudio Più (Via Tortona 27)

Il Superstudio Più torna con il format SuperstudioDesign Show. Vi segnalo in particolare l’esposizione del designer giapponese NendoNendo: forms of movement” (preparatevi ad una lunga fila sotto il sole), Stahl e Rinspeed che ci mostrano il futuro (nemmeno troppo lontano) dell’Automotive, l’emozionante installazione Crystal Rain di Kawai, l’avanguardia nel campo dei pianoforti, la mostra “Design in the Age of Experience” di Dassault Système ed in particolare l’installazione Breath/ng di Kengo Kuma and Associates: un’impressionante spirale di 6 metri d’altezza capace di catturare i gas emessi da 90.000 automobili. Non ultimo Superloft firmato da Guido Cappellini che propone la casa ideale per gli amanti del design.

Opificio 31 (Via Tortona 31)

Nella caratteristica corte dell’Opificio di Via Tortona 31 troverete moltissimi brand. Vi segnalo ContainerwerkFuture is living in a cube” che propone un progetto casa realizzato in container, aprendo così le porte agli scenari futuribili dell’abitare. Il Swiss Design District dove – tra le altre – troverete l’esposizione dell’azienda Micro. Già famoso per il monopattino – bagaglio a mano e i monopattini elettrici, il brand partecipa alla Milano Design Week con “Microlino”, il prototipo di una moderna Isetta. Ve la ricordate la mitica microvettura che venne prodotta dalla casa automobilistica italiana Iso di Bresso tra il 1953 ed il 1956? Ecco proprio lei! Con tanto di apertura frontale. (Io la adoro!). De Rosso presenta Skin by Paola Navone, che dopo essere stata tra le protagoniste del Fuorisalone 2017 al fianco di Swatch, torna nella stessa location con il suo design eclettico e giocoso.

Archiproducts (Via Tortona 31)

Lo showroom Archiproducts di Via Tortona ha organizzato per il Fuorisalone 2018 una esposizione con il meglio dei prodotti realizzati dai brand trattati dall’azienda.

Moleskine (Via Tortona 56)

Al piano terra di Mudec troverete l’esposizione Moleskine, che ci mostra come il mondo della carta e la tecnologia possano convivere in modo proficuo ed armonioso grazie alla Moleskine Pen + Ellipse, una smart pen e una agenda intelligente che insieme tramutano le parole scritte a mano in un testo di word o in una email.

Miele (Via Tortona 58)

Ricercatissima l’installazione Miele presso il Padiglione Visconti in Via Tortona, che presenta quello che potremmo definire “la Ferrari” dei forni, con una tecnologia ancora non presente sul mercato! Preparatevi però, perché la dismostrazione dura circa 20/25 minuti.

Easy Jet (Via Tortona 37)

Nel complesso realizzato da Matteo Thun in Via Tortona 37 troviamo Easyjet con Milaneasy Lounge che raccoglie i migliori progetti di design realizzati dagli studenti di Naba Milano in relazione al viaggiare in aereo.

Esh Gallery (Via Forcella 7)

La galleria di arte contemporanea di Zona Tortona Esh Gallery espone, in occasione del Fuorisalone 2018, le creazioni di Vezzini & Chen: lampade tra arte e design.

Nonostantemarras (Via Cola di Rienzo 8)

A due passi da Zona Tortona non fatevi scappare una visita allo spazio di Antonio Marras che per la Milano Design Week 2018 propone un cost-to-cost tra Sardegna e Puglia.

Queste sono le cose che vi suggerisco di non perdere al Fuorisalano di Zona Tortona, come sapete però in Via Tortona, Via Savona, Via Bergognone e dintorni troverete esposizioni ad ogni porta!

Vi segnalo inoltre la Vanity Fair Green House al Nhow Hotel di Via Tortona 35 per un po’ di relax in un delizioso giardino profumato (avrete anche la possibilità di farvi fare un’acconciatura al Phyto corner) e la mostra dedicata a Frida Kahlo, Frida Kahlo. Oltre il mito, al MUDEC – Museo delle Culture di Via Tortona, che merita davvero una visita!

Infine, se non lo avete ancora fatto, leggete il nostro articolo dedicato alle origini e alle riqualificazioni architettoniche di Zona Tortona: vi racconto in poco parole a cosa erano adibiti gli edifici che in questi giorni esplorerete durante il Fuorisalone, come sono stati modificati e chi sono gli architetti coinvolti nei progetti di riqualificazione 😉 .

Non mi resta che augurarvi Buon Fuorisalone 2018!

Roberta Ferrazzi
Benvenuto in ILoveZonaTortona.com! Ho fondato questo online magazine nel 2009, dopo essermi trasferita in Zona Tortona, che è subito divenuta casa. Quando non sono nella mia Egg chair a scrivere del mio quartiere preferito, mi occupo di consulenza in comunicazione e con Shake your S aiuto le aziende a migliorare la loro immagine online e offline.
http://www.shakeyour-s.com

Leave a Reply