Hotel Nhow di zona Tortona inaugura la nuova stagione di mostre d’arte contemporane a design con Special Needs, una collettiva curata da Elisabetta Scantamburlo in cui arte e oggetti di design si intersecano e coabitano nella cornice postmoderna di Via Tortona 35. Le opere, che rimarranno in mostra fino al 3 Aprile 2011, riflettono sui bisogni della vita dell’uomo, da quelli più superflui a quelli più essenziali.

All’entrata del Nhow Hotel  la seduta Cledia di Erika Calesin ci introduce alla mostra, un’opera che allude allla necessità o forse più che altro al desiderio, di viaggiare senza muoversi, al bisogno quindi di sapere e conoscere. Mentre si avanza  si esplora infatti l’intimità della psiche umana in un viaggio sia fisico che mentale, elevandosi, anche materialmente, man mano che si sale ai piani alti dell’Hotel, in un percorso che si evolve anche da un punto di vista di necessità strettamente correlate al percorso di crescita dell’uomo.

Si  inizia dal bisogno di tenerezza, tipico della prima infanzia, illustrato dai pouff di Miss-Baba e i biscotti / tovagliette di Essent-Ial, per continuare sulle scale che portano al 1° piano con le sedute di Guido Gallovich e le tele di Laura Fernandez.
Salendo al 1° piano si incontrano i divertenti lavori di Claudio Cozzolino, in arte Pornobello, che illustrano il bisogno di sensualità e le sedute Spun disegnate da Thomas Heatherwick. Al 2° piano nelle tele di Mariano Franzetti e nel tavolo con sedute di Rooms, troviamo il bisogno di famiglia. Il 3° piano è dedicato al bisogno di nuova energia e di allontanamento delle paure, con le enigmatiche opere di Laura Fernandez e la seduta per due Natural Equilibrium di Cromatina. Il visitatore arriva infine al 4° piano dove si trovano la seduta in pelle di catrame di Erika Calesini e gli strabilianti mosaici di cannucce, realizzati da Francesco Granducato, artista che espone per la seconda volta all’Nhow Hotel. Le texture delle cannucce richiamano i pixel degli schermi computerizzati e le immagini create riflettono sui bisogni dell’uomo nelle sue diverse fasi della vita.
Il viaggio si conclude qui con una riflessione sull’effettiva necessità di tutti questi bisogni e sulla relativa capacità dell’uomo nell’era contemporanea di riconoscerli e giudicarli.

Hotel Nhow, 16 settembre 2010 – 03 aprile 2011, Via Tortona 35 – Milano

[mappress mapid=”121″]

Similar Articles

One thought on “Hotel Nhow: Special Needs, un viaggio tra arte contemporanea e design

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.